Casa della Musicoterapia - flauto preistoria

Cacciatori, raccoglitori e… musicisti!

Gli archeologi scoprono gli strumenti musicali più antichi mai trovati – risalgono ad almeno 35.000 anni fa!

Sapevamo tutti che l’uomo dell’età della pietra erano cacciatori e raccoglitori. Ma scultori e flautisti? Gli archeologi hanno annunciato che hanno portato alla luce i più antichi strumenti musicali mai trovati – flauti costruiti dagli antichi  abitanti della Germania sud-occidentale, faticosamente scolpiti in osso e avorio almeno 35.000 anni fa.

La scoperta suggerisce quanto l’espressione artistica debba considerarsi strettamente connessa  all’esistenza umana: La Musica infatti fiorì anche nell’ età  preistorica, quando l’ uomo doveva preoccuparsi di sopravvivere. Gli strumenti sono stati trovati in una grotta, tra ossa di orsi e mammut e scaglie di selce, a dimostrare che la musica era parte integrante della vita quotidiana.

“Emotivamente, si può guardare a questo oggetto e riconoscere se stessi; si può vedere che si tratta di un flauto, si può  immaginare di suonarlo o di costruirlo.  C’è uno stretto legame  tra noi e le persone che hanno vissuto 35.000 anni fa “, ha detto Edward Hagen, antropologo presso l’Università dello Stato di Washington Vancouver.

https://www.thevintagenews.com/2015/10/22/archaeologists-unearth-oldest-musical-instruments-ever-found-at-least-35000-years-old/